28/10/17

La Salata Vita


Perché non piove da un anno? Perché quando piove si parla solo di ‘bombe d’acqua’? Perché il Piemonte brucia? Perché l’aria è satura di sali metallici ed altre sostanze neurotossiche? L’Italia è un paese in guerra da almeno 20 anni. L’attacco viene dal cielo, dal mare e dalla terra. L’obiettivo sono il territorio e tutti i suoi abitanti. Le tattiche di questa guerra sono subdole, dissimulate, vili. I danni alla popolazione enormi, alcuni dei quali, immaginiamo, ancora sconosciuti.


Purtroppo il popolino (le masse che si bevono tutto ciò che i media di regime gettano loro) è stato abituato ad immaginare e riconoscere la guerra come un insieme di esplosioni, eserciti in movimento, fumo e fragori. La gente quindi non è pronta (programmata) a riconoscere propriamente come guerra un’operazione, svolta in clandestinità, di avvelenamento della biosfera ed alterazione dei cicli metereologici naturali. 

Miracoli della Propaganda e della manipolazione mentale di massa. L’Italia è un paese finito: mentre si parla della nuova sinistra sinistra, tutto scivola verso un nulla entropico raccapricciante. E’ come vivere in un lunapark in dismissione: tutto è triste e deprimente, senza futuro, soprattutto a causa dei vari mangiafuoco in fuga. Dov’è finita la fatina buona?

3 commenti:

  1. Da noi, in Francia è anche orribile, in tutti i paesi del Nato... e lo temo in Russia e Cina...

    RispondiElimina
  2. Arma di pressione degli USA a noi alleati non possono dichiarare guerra come alla Siria:
    https://pianetax.wordpress.com/2017/06/22/perche-non-piove-crimine-contro-lumanita/

    RispondiElimina

I COMMENTI RIPETITIVI, O VOLGARI VENGONO RIMOSSI A DISCREZIONE DEGLI AMMINISTRATORI DEL BLOG